cerca

UNA FESTA campestre all'insegna del buon cibo locale, della musica e del teatro.

Saranno quindi il Lazio e l'Umbria a ospitare quest'anno la manifestazione, ma per le prossime edizioni l'intenzione è quella di allargarsi ad altre regioni dell'Italia centrale.
La natura, l'arte e le tradizioni culinarie si incontrano per ricreare, in un'atmosfera giocosa e spensierata, una realtà quasi onirica. Si comincia alle ore 20 con i «Balli di piedi e di coltelli» proposti da «I Cimbali dell'Amore»: serenate, stornelli, canti narrativi con l'accompagnamento di strumenti musicali della tradizione popolare: chitarra, organetto, castagnette, tamburello e tanti altri.
Si prosegue alle 21 con «Sogni», spettacolo di Emilio Genazzini e dell'Abraxa teatro: grandi figure su trampoli con enormi teste in gommapiuma introdurranno il pubblico nel mondo del teatro attraverso il gioco: spazio quindi alla fantasia e all'idea di una comicità nobile e dignitosa. Alle 22 «L'appeso» di Roberto Corona: ambientate intorno a un albero, le evoluzioni di un uomo sospeso nel tempo e nello spazio, tra gli uomini e la madre terra. Si chiude poi in bellezza con le acrobazie e i volteggi della trapezista Jane Allen (nella foto), che con «La caduta interrotta» dà spazio all'immagine del volo, intesa anche come metafora del sogno e della fantasia. Terminata la parte teatrale della serata via libera alle degustazioni dei migliori prodotti tipici regionali: olio, formaggio locale, olive, pane cotto a legna, tutto accompagnato da un genuino vino del posto.
Un'occasione decisamente «Gustosa» per congiungere divertimento e cultura.
Festival delle Aie
info 06-3244995
www.atcllazio.it

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista
Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Opinioni