cerca

TUTTI I LUOGHI COMUNI SUL BEL PAESE

Insomma, come i turisti vedevano gli italiani e i luoghi comuni della italianità. Tutto nel paradossale e divertente libro di Attilio Brilli, storico, scrittore, docente di letteratura americana all'Università di Siena, «Un Paese di romantici Briganti (Il Mulino).
Brilli sottolinea la massa di stereotipi che definiscono la nostra immagine. E osserva tra l'altro: «Con il diffondersi del viaggio in Italia una simile stereotipia riesuma varie forme dell'italofobia cinquecentesca e secentesca che, specie in Italia e in Inghilterra era nata da motivazioni politiche, economiche, religiose. Tutto questo in un momento in cui, tra il XVII e XVIII secolo la prosperità dei Paesi di provenienza dei viaggiatori rende più evidente il declino e l'immiserimento dell'Italia, e più marcata l'orgogliosa solitudine del viandante». Eppure il Grand Tour era irrinunciabile per artisti, scrittori, intellettuali. Insomma, i luoghi comuni con scalfiscono il fascino del Bel Paese. Ieri come oggi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni