cerca

Vento di novità in arrivo dalla Sardegna


Gli otto titoli presentati da Andrea Martini (coordinatore del gruppo di selezione) e Bruno Torri (presidente del sindacato dei critici) non tradiscono la tradizionale voglia di scoperta senza limiti geografici di questa vetrina dell'opera prima internazionale. Ci saranno quindi tre film dell'estremo oriente (Singapore, Corea, India), due del continente americano (Argentina e Canada), un esordio francese molto atteso. Ma l'attenzione generale si è polarizzata sul film italiano prescelto «Ballo a tre passi» del sardo Salvatore Mereu, un'opera prima - dicono i selezionatori - sospesa tra il realismo magico e l'indagine etno-antropologica.
Ecco gli altri film: «Anna e gli altri» dell'argentina Celina Murga; «Quindici» di Roystone Tan, che per la seconda volta porta alla mostra il cinema di Singapore; l'indiano «Un paese senza donne» di Manish Yha; il coreano «Mr. Butterfly» con cui esordisce nella regia uno dei più celebri direttori della fotografia asiatici; «Carietè francaise» di e con Frederic Videau e il canadese «Twist» del figlio d'arte Jacob Terney dal testo di Dickens.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello