cerca

SUL SET DI TROY


Secondo quanto riportato dal quotidiano londinese Evening Standard, le cosce di Pitt non erano all'altezza del gonnellino in pelle con stivali al ginocchio richiesti per la parte dell'eroe greco, soprannominato dai contemporanei «piè veloce». Il che presuppone effettivamente una struttura muscolare delle gambe decisamente esuberante.
«Brad è un uomo fantastico», ha raccontato al giornale un collega sul set dell'attore. «Ma da vicino le sue gambe sono troppo magre. Penso che i costumisti volessero di più un look alla Russel Crowe nel Gladiatore», ha aggiunto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni