cerca

UN APPUNTAMENTO consolidato quello del «Girofestival» che ritorna domani su RAI TRE alle 14,55.


Presentato da Stefania Orlando (nella foto) e Mauro Marino (speaker di Radio Kiss Kiss Network) per la regia di Marco Mazzonna la manifestazione per la prima volta fa tappa per dodici settimane nella capitale, nella splendida cornice del Club Amazzonia.
L'organizzazione e la direzione artistica diretta da Francesco De Siena anche quest'anno con un lavoro certosino sono riusciti ad organizzare, all'insegna della massima trasparenza un evento per i giovani premiando chi possiede delle qualità artistiche e comunicative.
Come per le passate edizioni, ci saranno due sezioni canore: quella riservata alle 14 Voci inedite e quella con le proposte discografiche più gettonate dai Netwok radiofonici, soprannominata «24 dischi in vetrina». Non mancheranno i volti noti della discografia internazionale.
Il Girofestival non è nuovo alla scoperta di talenti. Nata nel lontano 1978 dal genio del talent scout Pippo Baudo, la manifestazione ha visto spiccare il volo nel tempo a Lucio Dalla, Ron, Alan Sorrenti sino a Anna Tatangelo e Gazosa. Una grande carovana di personaggi del mondo dello spettacolo che ogni estave percorreva la nostra penisola per confrontarsi con il pubblico. Altra carta vincente della gara, le giurie costituite da nomi sconosciuti agli stessi organizzatori per garantire i partecipanti con l'elementare meccanismo che esclude e premia a seconda delle proprie capacità.
C. Gua.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni