cerca

Vita dura per chi tenta di truccare gli Oscar

SANZIONI

L'associazione ha inasprito le sanzioni per quanti si renderanno responsabili di pressioni a favore di uno dei candidati alla statuetta. Chiunque venga trovato a violare le regole imposte dall'Academy e quindi autorizzi, approvi e partecipi ad attività volte alla promozione di un qualsiasi candidato, film o persona che sia, rischia l'espulsione definitiva dall'Academy. Per regolamento nessun membro può, infatti, manifestare pubblicamente le proprie preferenze e la sanzione più dura fino ad oggi applicata per punire i trasgressori consisteva nel cancellare il nome del «colpevole» dalla lista degli invitati alla cerimonia.
L'adozione del provvedimento - ha spiegato il presidente dell'associazione Frank Pierson - nasce dalla volontà di contrastare le sempre più invasive campagne promozionali messe in atto dalle case di distribuzione nei giorni che precedono la consegna dei premi e fa seguito soprattutto alle polemiche scatenate dal comportamento scorretto di alcuni membri durante l'ultima edizione degli Academy Awards, come lo scandalo in cui fu coinvolto Robert E. Wise. Il leggendario regista di «West Side Story» (membro dell'Academy) scrisse su commissione della Miramax un articolo, poi pubblicato su alcuni giornali, in cui elogiava il lavoro di Martin Scorsese in «Gangs of New York».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni