cerca

I DISCOGRAFICI DOVRANNO ANCORA ASPETTARE PER I RIMBORSI

Il sindaco Giovenale Bottini ha incontrato ieri il direttore di RaiUno Del Noce

Cattaneo però non ha alcuna intenzione di fare regali a nessuno, quindi prima vuol vedere un progetto originale di rilancio del Festival che è stato ultimamente nel ciclone e poi vedrà di che entità sarà il budget. La Rai come già anticipato su queste colonne, studia quindi un nuovo progetto per il prossimo Festival di Sanremo, che fra l'altro coinciderà col cinquantenario della tv. Sulla base del progetto, che è ancora in via di elaborazione, si sceglierà anche il nome del direttore artistico. È quanto hanno detto ieri i vertici di viale Mazzini al sindaco di Sanremo, Giovenale Bottini, nell'incontro avuto nel pomeriggio.
Quanto ai pagamenti reclamati dalla Fimi, la Rai ha anche spiegato (come già da noi anticipato) che potranno essere effettuati quando anche il Comune avrà deliberato quanto dovuto alla Rai in base alla convenzione stipulata.
Ieri il sindaco di Sanremo ha incontrato solamente il direttore Del Noce. «Come sindaco posso soltanto dire che ho dato la mia disponibilità per portare avanti le trattative con i discografici, in modo da accontentare le loro richieste. L'ultima parola, tuttavia, spetta al consiglio comunale». Il sindaco di Sanremo Giovenale Bottini, dopo l'incontro per definire i dettagli della prossima convenzione del Festival, risponde al Comitato Direttivo della Fimi, Federazione dell'industria musicale italiana (aderente a Confindustria), che ha annunciato di volersi disimpegnare dalla prossima edizione del concorso canoro.
Le aziende associate alla Fimi lamentano, infatti, di non avere ancora ottenuto da Rai e Comune di Sanremo i rimborsi spettanti per la partecipazione alla 53/ma edizione del Festival. «Così- come ogni azienda, anche il Comune ha un proprio consiglio - spiega Bottini, riferendosi ai rimborsi - La Rai ha quello di amministrazione, noi quello comunale. Dunque, non spetta a me decidere, ma alla maggioranza dei consiglieri eletti dal popolo». Riguardo la convenzione, Bottini afferma: «La grande novità di ieri è che la Rai non effettuerà alcun taglio sui contributi destinati al Festival; a differenza di quanto sta accadendo in altri settori dello spettacolo. Per noi si tratta di un traguardo molto importante». Il prossimo incontro tra Rai e Comune si svolgerà a Sanremo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello