cerca

Rai e Mediaset, è la Tv dei flussi migratori

Frizzi forse rientra all'ovile di Viale Mazzini, Columbro no. Ilary Balsi da Canale 5 a Raidue

Volti, un tempo caratterizzati da una specifica identità di rete, migrano sulle emittenti concorrenti per poi farvi ritorno con una disinvoltura che ha definitivamente fatto accantonare il concetto di "appartenenza" ad una determinata scuderia televisiva. L'esempio più eclatante è rappresentato dalla migrazione a Raiuno di Lorella Cuccarini. Recentemente, Marco Columbro, dato in forza alla prima rete come padrone di casa della prossima edizione di «Scommettiamo che?» assieme alla stessa Cuccarini, sembra essere ritornato a Mediaset prima ancora di approdare in Rai.
La ricomposizione, a viale Mazzini, della coppia Cuccarini-Columbro si scontra con le notizie che trapelano da Retequattro. L'ex rete in rosa, infatti, ha in cantiere per lui, nel prossimo autunno, due puntate di prova di un nuovo programma «Tra cielo e terra», a metà strada tra l'intrattenimento e l'approfondimento che, se gradito dal pubblico diventerà seriale.
Le nuove direttive su cui si reggeranno i prossimi palinsesti di Viale Mazzini, fanno presagire un imminente ritorno di Fabrizio Frizzi sulle emittenti della Tv pubblica. Il conduttore, ennesimo figliuol prodigo del tubo catodico, potrebbe rientrare in Rai, azienda in cui è professionalmente cresciuto. Ma sicuramente su una emittente differente da Raiuno, perché gestita da Fabrizio Del Noce che lo scorso settembre lo aveva, in diretta, penalizzato criticando la gestione di Miss Italia, manifestazione al cui timone era stato per quindici anni. Il rientro del conduttore potrebbe avere come scenario più accreditato la seconda rete di cui è responsabile Antonio Marano ed un programma affidato alla regia di Michele Guardì. Si ricomporrebbe, così, il binomio Frizzi-Guardì che è stato, nella Tv pubblica degli anni scorsi, protagonista di una serie di successi televisivi sia in prima serata (uno dei titoli più noti è proprio «Scommettiamo che?») che nel day time. Nella fascia del mezzogiorno, infatti, l'appuntamento con «I fatti vostri» è stato tenuto a battesimo tredici anni fa, proprio da Frizzi. Una delle possibilità consisterebbe nel rientro del conduttore nella nuova trasmissione che succederà a «I fatti vostri».
Altra singolare migrazione televisiva è quella di Ilary Blasi. L'ex Letterina di «Passaparola», nonché fidanzata del bomber della Roma Francesco Totti, lascia Canale 5 per approdare su Raidue. È stata infatti promossa conduttrice del programma «Top of the pops» in onda il sabato pomeriggio. E per festeggiare l'arrivo dell'ex Letterina, la trasmissione non solo non va in vacanza ma diventa itinerante attraverso le più belle località balneari made in Italy. Prima tappa Diamante in Calabria.
L'altra novità della versione estiva è rappresentata la presenza, in ogni puntata, di ospiti musicali di grande prestigio, come Eros Ramazzotti, i Simply Red, Ricky Martin, che interverranno nell'appuntamento d'esordio, fissato per sabato 4 luglio. Accanto alla neo promossa conduttrice ci saranno Alessandra Bellini ed Alvin, padrone di casa della edizione invernale.
Dietro front, ma all'incontrario, per Emanuela Folliero che, dopo la deludente esperienza della scorsa primavera su Raidue, accanto a Paolo Limiti, è tornata a Retequattro, emittente della quale rappresenterà di nuovo il volto immagine a partire dal prossimo settembre. Per la Folliero l'ex rete in rosa ha in progetto anche una trasmissione prevista il prossimo inverno ed attualmente allo studio. La figliuol prodiga ha espresso, in termini abbastanza duri, tutto il proprio disappunto nei confronti della Rai che non ne avrebbe valorizzato appieno la professionalità, relegandola nel ruolo di valletta di Limiti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni