cerca

COSÌ PENSAVA DEI CLASSICI E DELLO STILE

Ecco alcune sue riflessioni.
I CLASSICI — Viviamo in tempi di colonialismo culturale. L'imperialismo economico americano alimenta l'amnesia delle tradizioni culturali. E noi Europei accettiamo passivamente.
LA LETTERATURA — La scoperta della letteratura ha coinciso per me con quella del linguaggio.

La letteratura è sempre e comunque una critica del linguaggio.
LO STILE — È la felicità del linguaggio. Non piacere aggiunto, mai distaccato da quel che il testo dice.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista
Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Opinioni