cerca

COSÌ PENSAVA DEI CLASSICI E DELLO STILE

Ecco alcune sue riflessioni.
I CLASSICI — Viviamo in tempi di colonialismo culturale. L'imperialismo economico americano alimenta l'amnesia delle tradizioni culturali. E noi Europei accettiamo passivamente.
LA LETTERATURA — La scoperta della letteratura ha coinciso per me con quella del linguaggio.

La letteratura è sempre e comunque una critica del linguaggio.
LO STILE — È la felicità del linguaggio. Non piacere aggiunto, mai distaccato da quel che il testo dice.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni