cerca

di CLAUDIO FONTANAROSSA «L'ARTE sacra non è morta.

La diagnosi è del pittore Bruno Grassi che ha dipinto a olio un'Annunciazione di due metri e venti per 80 centimetri (nella foto) che farà parte di un ciclo di dipinti di grandi dimensioni esposti a Varsavia. «Affrontare il tema dell'Annunciazione - dice Bruno Grassi - dopo che su di esso si sono cimentati tutti i grandi artisti, è stato un'impresa temeraria. Il rischio che ho corso era duplice. Il primo, quello di seguire le orme artistiche dei grandi artisti del passato. L'altro rischio era rappresentato dal cadere nell'illustrazione. Credo di aver evitato entrambi i trabocchetti». L'Annunciazione di Grassi è un quadro moderno, espressione di un artista capace di figurazione ma non prigioniero del vero. Non a caso la tela è in un formato super cinemascope, strisciatisimo e modernissimo.
La Madonna, pur occupando, a sinistra, una modesta parte del dipinto, è, in effetti, la vera protagonista del quadro. Anzi la protagonista centrale. L'angelo che le porta l'annuncio invece, che pur occupa gran parte del quadro, costituisce una sorta di quinta del dipinto. Grassi gioca a rimpiattino con la realtà che raffigura.
Produce in tal modo un effetto di straniamento che, a sua volta, alimenta, una sorta di interattività da parte di chi guarda il quadro che, in tal modo, da spettatore, diventa protagonista. L'imperatività dell'annuncio dell'angelo, nel quadro di Bruno Grassi, non traspare dal suo volto di fanciullo, nè dal suo fisico adolescenziale sofficemente sospeso a mezz'aria, ma viene rivelata solo dall'indice della sua mano. L'angelo infatti, pur essendo latore di un ordine che non si può trasgredire, sembra avvicinarsi, non solo furtivo ma anche prudentemente, all'orecchio della Madonna. La sua mano però, anzi il suo indice, non lascia scampo, nè vie di uscita. Anche lo stupore della Madonna, nel quadro di Bruno Grassi, è evidenziato, sì dal suo sguardo sorpreso e dalla sua bocca impaurita, ma soprattutto da un'altra mano, la sua mano destra. Questa mano della Madonna infatti sembra allungarsi disperatamente, appiattendosi sul petto nel momento dell'annuncio, per lei terribile e grandioso.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Fra cascate e rocce lo spettacolo mai visto dei tuffi no-limits

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste
La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Opinioni