cerca

«Quello di "Una giornata particolare" non è stato un restauro facile - spiega il curatore Giuseppe Rotunno ...


"Una giornata particolare" è ambientato interamente nel giorno della storica visita di Hitler a Mussolini, il 6 maggio del 1938. In un casermone popolare (i palazzi Federici di viale XXI Aprile) si snoda così la storia di Antonietta (Sophia Loren), casalinga disfatta da sei maternità e moglie emarginata dal maschilismo dell'epoca, e di Guido (Mastroianni, che per questo ruolo riceverà la nomination all'Oscar come miglior attore), annunciatore Eiar in partenza per il confino perché omosessuale. In quel giorno di festa, la città si è riversata ai Fori Imperiali e sono loro gli unici due abitanti del caseggiato deserto. Una storia d'amore impossibile ma che pure troverà una sua conclusione.
Mastroianni e la Loren recitano insieme per la dodicesima volta, ma l'originalità dei loro personaggi è straordinaria e frutta al film un grande successo. «Se non fosse stato interpretato dalla Loren e da Mastroianni, questo film avrebbe perso gran parte del proprio valore» ha commentato Ettore Scola, mentre Maurizio Costanzo ha aggiunto che «alla prima del film, vedendo il mio nome sui titoli di testa, mi emozionai così tanto che decisi di non scrivere più nulla. Fu un'esperienza irripetibile».
A. S.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni