cerca

IL preambolo della Costituzione europea vuol derivare le linfe e le radici etico-culturali dell'Europa, ...

Molte e autorevoli parole sono già state spese onde stigmatizzare l'assenza, in detto preambolo, d'un riferimento alle origini giudaico-cristiane del vecchio continente: riferimento sostituito, con assai imbarazzata vaghezza, da un generico termine di «religiosità». Ma a prescindere dai riferimenti alla trascendenza che nutre e modella ab origine la pur varia anima europea, non si comprende perché a Bruxelles sia stato deciso che i nostri padri, oltre ad Aristotele, Tucidite, Eschilo, sui quali possiamo concordare, debbano essere Voltaire, Diderot e D'Alembert, e non Machiavelli, Michelangelo e Leonardo. Sulla scorta di quali analisi storico-culturali s'assevera dal gallo Gisgard d'Estaing che l'uomo europeo moderno rampolla dal razionalismo illuministico francese e non dall'umanesimo rinascimentale italiano donde, in vero, sono sorti i concetti di arte, di scienza e di società che hanno illuminato lo stesso Illuminismo ed ancora informano il nostro presente? (E. Cav.)

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni