cerca

Avati: «Dirigerò Greggio in un ruolo drammatico»

«Greggio è maturo per il ruolo drammatico che ho in mente per lui», ha rivelato il regista durante la prima puntata di «Off-Hollywood», il magazine di Pascal Vicedomini andato in onda ieri sera su Rai Educational.
In una lunga intervista, Avati è tornato a parlare del Festival di Cannes criticando la scelta, «un pò azzardata», di avere in giuria Erri De Luca. «Senza togliere nulla al professore - dice - che è un insigne bibliofilo, De Luca è assolutamente estraneo al mondo del cinema. L'Italia poteva esprimere qualcuno più vicino al nostro settore».
«Il cuore altrove» di Avati, unico film italiano in concorso al Festival, non ha avuto nessun premio. «Dopo quella accoglienza che definirei clamorosa mi aspettavo almeno un riconoscimento a Neri Marcorè» ha detto il regista. Sul successo di Giordana, Avati ha avuto parole di apprezzamento. «Il riconoscimento a questo sceneggiato ha degli aspetti assolutamente innovativi e apprezzabili. Non l'ho visto ma evidentemente merita attenzione. Non vorrei però che la linea di demarcazione che ha separato sempre fiction tv e cinema divenisse più sbiadita: il cinema deve rimanere un'altra cosa».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni