cerca

LA QUADRIENNALE di Roma ha acquisito al suo Archivio, per donazione, il fondo documentario di Ercole ...

La figliuola dell'artista, Isabella, ha altresì donato alla Quadriennale un'opera in bronzo, il «Nudo», che figurò nell'esposizione romana del 1943. Nato a Faenza nel 1886, Ercole Drei, morì nel 1973 a Roma, dove per molti anni ebbe lo studio in Villa Strohl-Fern e dove realizzò alcune delle sue sculture monumentali, come «L'insurrezione» nel Vittoriano, l'«Ercole» allo Stadio dei Marmi, la stele «Il lavoro dei campi» all'Eur e il monumento ad Alfredo Oriani al Colle Oppio.
Drei, che fu anche pittore, esordì alla Biennale del 1912, partecipò poi ad altre undici edizioni della manifestazione veneziana e fu presente alle Quadriennali. Il suo epistolario e gli altri documenti si confermano specialmente utili alle ricerche riguardanti la permanenza di trasgressioni avanguardistiche in lavori prodotti nel clima del «ritorno all'ordine».
La Quadriennale, presieduta dallo scorso novembre da Gino Agnese, è ora anche presente nella Rete, all'indirizzo www.quadriennalediroma.org. Le pagine telematiche riferiscono delle mostre realizzate e di quelle in programma, delle pubblicazioni (Quadriennali dal 1931 al '99), delle altre esposizioni in Italia e all'estero. La prossima edizione della Quadriennale è attesa alla fine di questo anno con un percorso espositivo che si concluderà al termine del 2004.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni