cerca

OMAGGI NEL MONDO

Sarà pur vero che l'anniversario della scomparsa del grande regista è il 31 ottobre ed il tempo per organizzare eventi e manifestazioni per commemorarlo ce n'è in abbondanza, ma è anche certo che a Cannes tutto sommato sono annunciate le iniziative più sostanziose, organizzate da Cinecittà Holding, Scuola Nazionale di Cinema, Cineteca Nazionale e Mediaset. Una retrospettiva completa con oltre venti film e tre episodi cinematografici in copie nuove, stampate e sottotitolate appositamente per il festival. E poi, ancora, la colonna sonora sulla Croisette con le marcette di Nino Rota suonate da una band, nonchè la prima «Leçon de musique» di Nicola Piovani, ultimo tra i collaboratori di Fellini. Infine, l'iconografia: dalla affiche ufficiale alle mostre di foto e disegni.
A marzo intanto a New York, il jazz ha reso omaggio al regista della «Dolce vita» con un cd edito dalla Cam (casa discografica di gran parte delle colonne sonore delle sue pellicole), registrato presso i prestigiosi studi Avatar e disponibile nei negozi dal prossimo ottobre. Il gotha del jazz internazionale, in una formazione "all star" si è riunito per reinterpretare le musiche de «La dolce vita», «Otto e 1/2», «La città delle donne», «Amarcord» e «La strada». L'eccezionale quintetto è composto da Enrico Pieranunzi al piano, Charlie Haden al basso, Paul Motian alla batteria, Kenny Wheeler alla tromba e Chris Potter al sax.
Nel Bel Paese invece, cosa bolle in pentola? Fino ad ora pochino, per la verità. Gli eventi più importanti. Dal 9 al 13 giugno ai cinema Metropolitan di Roma ed in contemporanea all'Odeon di Milano ci sarà il «Fellini Festival», rassegna curata da Cinema Forever che offre la visione di cinque capolavori in versione restaurata. In tema di eventi a fare la parte del leone sarà l'amata cittadina adriatica, che gli ha dato i natali. La «Fondazione Fellini», presieduta da Ettore Scola, organizzerà infatti a Rimini delle proiezioni sparse lungo tutta l'estate alla Corte degli Agostiniani, con personaggi ed attori come ospiti e con uno sguardo alle opere meno conosciute. In autunno è annunciata l'inaugurazione del Museo Fellini che avrà sede al pianoterra dell'attuale abitazione di famiglia, in via Clementini. In fase di allestimento «Fellini in scena, i costumi dal set», mostra degli abiti utilizzati in alcune pellicole degli anni Settanta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni