cerca

CON l'ultima puntata di «Domenica in» si chiude oggi la seconda "era Venier", durata due anni (la prima ...

Dalla prossima stagione si cambia con una ormai quasi certezza: Paolo Bonolis (nella foto). Le trattative vanno avanti da settimane, sono state caratterizzate da parecchi "stop and go" ma ormai la formalizzazione dell'accordo è in dirittura d'arrivo. Bonolis arriverà in Rai con due obiettivi principali: la domenica pomeriggio e Miss Italia. Di certo il presentatore di «Ciao Darwin» si accontenterà di meno soldi di quanti ne ha presi finora: si è parlato di 8 miliardi e 700 milioni di vecchie lire per due anni, ma la cifra sarà comunque inferiore a quella che due anni fa fece sfumare l'accordo con la Rai, 8-10 miliardi per la realizzazione del programma legato alla Lotteria Italia e per Sanremo. Si dividerà, dunque, la coppia con Luca Laurenti che resterà a Mediaset nella squadra di «Buona domenica».
Ovviamente la strada di Bonolis a Viale Mazzini porterà con ogni probabilità anche alla conduzione del Festival di Sanremo che, comunque, non farà parte dell'accordo iniziale che dovrebbe essere firmato. Quasi certo che Bonolis cambierà l'impostazione della domenica Rai, anche se il titolo dovrebbe rimanere lo stesso. Non è ancora stato deciso chi sarà al suo fianco, non esistono al momento trattative con Paola Perego. La vera rivoluzione attesa è proprio quella che riguarderà lo stesso Bonolis: da conduttore di programmi Mediaset spesso al centro di polemiche come «Ciao Darwin» si trasformerà in un volto della domenica pomeriggio di Raiuno per famiglie. Quanto alla Venier, «basta signora della domenica», ha detto la conduttrice. Il suo futuro resta però la Rai.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni