cerca

SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI, di Nello Correale, con Laura del Sol, Paolo Sassanelli, Regina Bianchi, Italia 2002.

Lì a Bari, però, sembra che domini la «mafia del caro estinto» e per raggiungere lo scopo toccherebbe fare molte concessioni. Le respinge soprattutto la figlia maggiore, Rosa, spalleggiata, ma senza molta convinzione, dal fratello più giovane, Tommaso, che gestendo il negozio del padre, da tempo ha accettato invece vari compromessi, e dagli altri due fratelli, Patrizia e Alberto, andati a vivere da anni al Nord. Alla fine una soluzione si trova, ma sarà soprattutto servita per riunire quella famiglia in cui i legami si erano ormai piuttosto allentati.
Una piccola cronaca. L'ha scritta Chiara Balestrazzi, autrice soprattutto di testi per la Tv, e l'ha portata sullo schermo Nello Correale («Oltremare. Non è l'America»). Hanno rilievo soprattutto i caratteri principali, quello di Rosa, ostile a qualsiasi patteggiamento, quello di Tommaso, pronto invece, per quieto vivere, a cedere su tutto, e quello della madre, riservata nel suo lutto e segretamente ferita dalle disunioni dei figli. La sceneggiatrice e il regista li propongono con asciutta evidenza, ma stentano, dopo, ad inserirli in un intreccio che non ha una vera fisionomia drammatica, arrivando a fatica a quella conclusione positiva dei fratelli di nuovo uniti.
Al centro, però, l'attrice spagnola Laura del Sol riesce a dar vita verosimile e solida al personaggio aggressivo e quasi rigido di Rosa, mentre di fronte a lei, nelle vesti della madre, Regina Bianchi, ci riporta con la sua sola presenza al grande teatro di Eduardo.
G. L. R.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista

Opinioni