cerca

CHE radio e tv maltrattino l'italiano non è cosa nuova.

L'ultima indecisione? È sul «bipartisan» che forse è «baipartisan». Ma qui non si vuol bacchettare lo svarione in diretta, quanto l'orrido neologismo da intercalare di telefonista, ovvero quella contraddizione temporale che è «l'attimino». Peggio ancora se a usare il diminutivo della frazione di secondo è l'ineffabile Licia Colò di fronte a quello che ella stessa ha definito come uno dei più maestosi spettacoli della natura, lo statunisense Grand Canyon. Sede del misfatto lessicale l'ultima puntata di «Alle falde del Kilimangiaro», il programma in onda il lunedì sulla terza Rete in prima serata. Che propone settimanalmente dorate mete per vacanze in tutto il pianeta. Ebbene la bionda Licia, capelli raccolti a treccine e giubbetto color esploratore, inviata speciale sulla meraviglia a trecento chilometri da Las Vegas, indicando l'abisso mozzafiato s'è lasciata sfuggire quel «fermiamoci un attimino». La casalinga di Voghera è rimasta di stucco. Ma solo un attimino. (Li. Lom.)

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni