cerca

ANIMALISTI ALLA RISCOSSA

«GF» crudele, fa soffrire il pappagallo

La denuncia arriva da Cristiana Senni responsabile in Italia del World Parrot Trust, Fondo mondiale per la conservazione dei pappagalli. «Questi animali sono estremamente sensibili ed intelligenti e, per quanto possano abituarsi all'uomo - ha aggiunto - non sono animali domestici». Senni, sottolineando che il Grande Fratello «non rinuncia ad un animale esotico pur di fare spettacolo», ha ricordato che già durante la prima edizione del programma l'associazione aveva protestato «per l'utilizzo» di un altro pappagallo, un'Ara chloroptera. «Invece di preoccuparsi del benessere del pappagallo - ha aggiunto Senni - è sconcertante che sul sito del GF venga annunciato con compiacimento che "il povero Cocco", simpatico pappagallo entrato con l'impossibile missione di colmare un poco il vuoto lasciato da Pasquale, è tormentato incessantemente dai ragazzi della Casa, Floriana in primis». Gino Conzo, medico veterinario specialista in patologia aviare - citato dal World Perrot Trust - ha spiegato che «i pappagalli sono animali abitudinari e, quindi, risentono spesso dei rapidi cambiamenti ambientali. Ci auguriamo, perciò - ha concluso Senni - che l'Ara sia immediatamente ritirato dal programmi».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Fra cascate e rocce lo spettacolo mai visto dei tuffi no-limits

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste
La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Opinioni