cerca

Uno strepitoso successo la controversa asta parigina della collezione Andrè Breton: da soli i quadri ...

Sembra che anche Madonna e Bill Gates si siano fatti sotto per l'acquisto di qualche cimelio. Un'opera di Jean Arp, «Femme», illustra bene il trend: lunedì sera è stata battuta lunedì a 2,5 milioni di euro, cioè quattro volte più della stima. L'asta nei saloni di palazzo Drout-Richelieu terminerà questa sera, dopo una maratona di dieci giorni, e una cosa è certa: l'incasso sarà molto superiore ai 30 milioni di euro previsti.
I quattrocento quadri della collezione (tra cui alcuni Picabia, Miro, Man Ray, Magritte) non sono stati gli unici lotti venduti a cifre da capogiro. Sono andati a ruba anche i libri, le sculture, i manoscritti, i ninnoli accumulati da Breton nel suo appartamento di ottanta metri al numero 42 di rue Fontaine dove il capofila del surrealismo visse per quarant'anni fino alla morte nel 1966. I manoscritti hanno totalizzato da soli 8,3 milioni di euro.
All'asta, preceduta da tempestose polemiche, con l'intellighenzia parigina che gridava al sacrilegio per la dispersione di una collezione unica, si sono interessati anche Madonna e Bill Gates ma non si sa se la celebre cantante e l'uomo più ricco del pianeta hanno comprato qualcosa.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Fra cascate e rocce lo spettacolo mai visto dei tuffi no-limits

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste
La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Opinioni