cerca

FUROREGGIA più che mai oltreoceano il made in Italy.

Così il ministero delle Attività Produttive e una prestigiosa istituzione espositiva italiana, la Quadriennale, rilanciano. Creando un «gemellaggio» tra arte e made in Italy. Ieri infatti è stato siglato un accordo dal ministero delle Attività Produttive, rappresentato dal sottosegretario Adolfo Urso, e dal presidente della Quadriennale Gino Agnese. «L'accordo - sottolinea una nota - parte dal presupposto che proprio dalla più diffusa cultura artistica nazionale si sviluppa l'originalità della "marca Italia" e dell'Italian Style. Il Ministero e la Quadriennale uniranno le loro energie per creare occasioni all'estero che associno manifestazioni espositive di arte italiana contemporanea ed eventi di promozione dell'industria e dell'artigianato nazionale. Particolare attenzione verrà data a quei settori che maggiormente si contraddistinguono per contenuti di creatività, quali la moda, il design e l'audiovisivo».
«Un accordo significativo - ha dichiarato Urso - che coniuga cultura e impresa e che rientra nell'azione del Ministero a sostegno dell'internazionalizzazione del prodotto nazionale e punta alla diffusione della cultura artistica italiana all'estero». «Insieme al Ministero lavoreremo per affiancare a manifestazioni fieristiche iniziative culturali che possano favorire la conoscenza all'estero dell'arte più attuale del nostro Paese», ha spiegato Agnese.
R. T.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni