cerca

LA LETTERA di Poe contro l'«ovetto» di Fabergé.

Che, datata 1840, è stata venduta ad un'asta a Milwaukee (Usa) per 20mila dollari, per iniziativa di una locale chiesa episcopale che ha potuto vendere il cimelio letterario, scoperto di recente, grazie all'intermediazione di Chris Coover, specialista in manoscritti della sede di New York della casa d'aste Christie's. L'acquirente, che ha richiesto l'anonimato, è una libreria antiquaria di New York.
Edgar Allan Poe scrisse la lettera il 12 febbraio 1840, indirizzandola a «J.C. Passmore Esqr», che qualche tempo dopo divenne prete. Passmore era uno scrittore alle prime armi e propose una serie di articoli al «Burton's Gentleman's Magazine» di Philadelphia, un periodico dove Poe faceva parte della direzione. Nella lettera di risposta, Poe fece sapere a Passmore che gli articoli da lui scritti erano di un certo interesse ma che le la rivista non poteva pubblicarli perchè in quel momento non aveva soldi sufficienti per pagare nuovi collaboratori.
E veniamo all'uovo con diamanti. Carl Fabergé lo creò per la famiglia imperiale russa. Andrà all'asta a New York oggi. Si tratta di una pietra dura verde pallido contornata da decine di diamanti. L'oggetto è stimato tra i 2 e i 3 milioni di dollari, ma è probabile che l'asta di Christie's la cifra iniziali si possa più che triplicare. Due anni fa l'Uovo d'Inverno, creato sempre da Fabergè per gli zar, fu battuto al prezzo record di 9,5 milioni di dollari.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni