cerca

«Zelig» e la Ventura, il meglio per le veline

La Tv? «Specchio della cultura made in Italy». I fidanzati? «Guai se ci intralciano nella carriera»

Consapevole di aver dato il meglio di sé, la ventitreenne ballerina coltiva, adesso, la speranza, vissuta come un inconfessato sogno nel cassetto, di poter conquistare un ruolo nel programma, ancora tutto da definire, che prenderà il posto di «Striscia» da giugno a settembre. Intanto continua a far parte della grande famiglia del Tg satirico di Antonio Ricci, assieme alle due «titolari», Elena Barolo e Giorgia Palmas. Ma come sono le tre veline? Che cosa vogliono diventare?
L'AMORE — Tipe decise, prima di tutto. Tutte e tre, infatti, dinanzi al quesito: «Lasceresti Striscia per amore», si sono dichiarate certe che mai un uomo potrebbe rivolgere loro una simile richiesta se davvero interessato alla loro felicità. «I nostri fidanzati - affermano le due veline titolari - rispettano il lavoro che abbiamo scelto». E Giulia, ancora single, è in sintonia con le colleghe.
LA TV — Idee ben chiare. Chiamano la televisione «specchio della cultura made in Italy», «mezzo di comunicazione in grado di coniugare spettacolo ed intrattenimento». «Però va preso a piccole dosi», dice Barolo. Più schierate Palmas e Olivetti: «Fa parte integrante della società, nonostante le critiche, spesso esagerate». Anzi la velina bionda si spinge ancora più avanti: «La Tv può essere un'arma a doppio taglio, addirittura pericolosa se utilizzata in modo sbagliato». Convergenza di simpatie anche sulla trasmissione preferita: Zelig, per tutte e tre. Giorgia Palmas sogna addirittura di diventare la Michelle Hunziker del futuro. Al programma di Italia1 la velina bionda affianca le Iene e, naturalmente Striscia, mentre la «supplente» Giulia ammette di non amare le soap opera ma di essere pronta a recitare in una fiction anche seriale. La Hunziker si rivela anche modello di conduttrice ideale, perché fresca, spontanea, in grado di mettersi in gioco. Caratteristiche presenti, per Giulia Olivetti, anche nella show girl Lorella Cuccarini. Simona Ventura, invece, è in pole position per Elena Barolo.
IL DOMANI — La velina supplente giura e spergiura di non aver ricevuto ancora proposte di lavoro. Le due titolari aspirano, come tutte coloro che le hanno precedute, al rinnovo, per il prossimo anno, del contratto con il Tg satirico di Canale 5. E annunciano di avere già in programma, per giugno e luglio, una serie di serate estive, in giro per l'Italia, in locali e discoteche. Agosto è invece dedicato alla famiglia, elemento fondamentale nella vita di tutte e tre. Dice Barolo: «Sono figlia unica, abituata ad essere mantenuta dai genitori. Adesso bado a me stessa e vivo da sola».
LA FAMA — Giulia Olivetti non ha ancora firmato il suo primo autografo. Le colleghe ammettono che essere riconosciute in strada è emozionante e gratificante. Elena, Giorgia e Giulia sono accomunate anche da un altro sentimento: l'emozione. «Avevo una tale paura di sbagliare gli stacchetti musicali da rasentare lo svenimento ogni volta che dovevo ballare», racconta Olivetti. E mentre Barolo ammette che ogni sera è come se fosse sempre la prima volta, tanta è l'ansia che la attanaglia, Palmas, già microfonina di «Buona domenica» confessa che ogni esperienza professionale comporta una differente, ma «intensa emozione».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni