cerca

Il sogno del pubblico ottenere gli ascensori

Non è ancora così, ma ci siamo quasi: dopo oltre dieci anni finalmente il 31 marzo le ditte appaltatrici che hanno portato a termine il complesso consegneranno la struttura al Comune. Da quel momento, a termini di legge ci sono ancora 60 giorni per i lavori di rifinitura. Ma una volta completati gli ultimi ritocchi il Nuovo Auditorium sarà una struttura finita e completamente operativa? Molti problemi sono già sul tavolo: pedane per l'orchestra, ascensori, bagni, acustica e amplificazione.
Già a gennaio dopo l'inaugurazione, nei primi concerti nella Sala Santa Cecilia i musicisti hanno manifestato disagio perché le pedane sopraelevate dove suona una parte dell'orchestra erano troppo strette... Circola negli ambienti musicali una battuta: gli sponsor del Nuovo Auditorium vogliono donare alla struttura un defribillatore per il pronto soccorso dei poveretti che si avventurano nelle lunghissime scalinate. Eppure i più attenti ricorderanno l'ironia con cui Renzo Piano (nella foto) rispose a un giornalista che gli chiedeva se gli ascensori non fossero pochi. A quella domanda il mese scorso ha finalmente risposto Bettini, presidente di Musica per Roma, impegnandosi a costruire nuovi ascensori. Altrettanto dovrebbe succedere con i servizi igienici, sorprendetemente assenti nelle gallerie delle sale.
Interessante è anche analizzare quanto è successo nei primi 11 mesi di attività al Nuovo Auditorium. Le sale sono state impegnate circa 129 volte, cioè una volta ogni 2,4 giorni circa, una media piuttosto bassa che si giustifica con il cantiere ancora aperto e la pausa estiva di due mesi. Tuttavia scorporando il dato ci si accorge che 84 sono stati i concerti di musica classica, di cui ben 60 organizzati da Santa Cecilia, che allo stato dei fatti è l'unica istituzione che si fa carico di promuovere con continuità questo genere di musica nel Nuovo Auditorium. Restano 45 spettacoli vari tra concerti rock, jazz, balletto, serate Beatlesmania, 9 proiezioni di film e documentari, nonché 5 giornate degli Oscar del cinema europeo. Gli 84 concerti di musica classica, scopo per cui l'Auditorium è stato costruito, sono un dato tanto più significativo ove si consideri che le sale sono state usate per 91 giorni per convention, congressi, convegni etc..., per lo più di aziende private.
A fronte di questi dati, si può vantare il successo delle visite guidate, organizzate da Musica per Roma, per cui sono state stimate circa trentamila presenze. Un così gran numero di persone oltre alle sale sono andate a vedere la mostra «Dall'Augusteo all'Auditorium» curata da Italo Insolera e Alessandra Maria Sette e quella sugli affreschi di Pompei.
Il Nuovo Auditorium, infatti, fino a ora ha molto incuriosito romani e turisti e ogni sabato e domenica nella cavea e nell'area circostante è un continuo sciamare di persone. Anche qui le stime parlano di venticinquemila unità per ogni week-end.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni