cerca

Giulia Olivetti: «Io, velina supplente con orgoglio»

Ma Antonio Ricci, mercoledì scorso, giorno del mio esordio come "velina", mi aveva avvertito che l'avventura accanto a Paolo Bonolis e Luca Laurenti sarebbe durata soltanto quattro giorni».
Giulia Olivetti, la "velina supplente" di «Striscia la notizia», con la puntata riassuntiva del sabato sera, dovrebbe aver concluso la sua avventura nel Tg satirico di Canale 5 che le ha regalato una improvvisa ed inattesa popolarità. Da domani la titolare Elena Barolo è attesa al suo consueto posto di lavoro. Tendinite permettendo. La velina bionda, infatti, mercoledì scorso, era stata costretta ad una pausa forzata da un'infiammazione ad una spalla talmente dolorosa da impedirle ogni minimo movimento. «Elena è guarita e riprenderà a ballare sulla scrivania di "Striscia"», afferma la Olivetti, certa che la "collega" rientrerà come stabilito e scartando l'ipotesi di un prolungamento della sua avventura di velina. Ipotesi, però, che potrebbe anche trasformarsi in realtà se la tendinite della Barolo avrà bisogno di un ulteriore periodo di riposo.
La settimana che si apre sarà decisiva per la velina supplente il cui sogno, inconfessato forse anche a se stessa, di restare in video, potrebbe anche magicamente divenire reale. Ma già domani pomeriggio si conosceranno le condizioni di salute della Barolo ed il destino della Olivetti, impegnata, fino a ieri, anche nella registrazione delle telepromozioni. «Io domani sera sarò incollata dinanzi al televisore e guardando Elena sognerò ad occhi aperti. Ma non mi sono mai fatta illusioni. Sapevo che sarei stata velina per quattro giorni: l'équipe di "Striscia" era stata come me molto chiara. Mercoledì scorso, improvvisamente - continua la ventitreenne Giulia Olivetti - ho avuto la convocazione immediata per un provino da sostenere subito. Mi sono presentata a Milano 2, da dove va in onda "Striscia" ed ho scoperto che eravamo in due ad affrontare l'emozionante prova d'esame. Solo un'ora prima che "Striscia" andasse in onda ho saputo di essere stata scelta».
«Ma l'esperienza del Tg satirico di Canale 5 non mi ha fatto montare la testa. Per il futuro non mi aspetto altro che continuare a ballare e restare nel mondo della televisione», afferma Giulia Olivetti che confessa di ammirare molto Lorella Cuccarini, show girl alla quale si è ispirata, come modello, fin da piccola. «Ma ho sempre studiato per riuscire a crearmi un mio stile personale. In un universo, come quello televisivo, nel quale l'originalità manca sarebbe insensato cercare di imitare altri», assicura sforzandosi di riuscire credibile. La Olivetti ha iniziato a lavorare a 19 anni, nel programma di Raidue «Furore», nel quale è rimasta per due edizioni consecutive. Successivamente è stata una delle "letteronze" di «Mai dire goal» per altri due anni di seguito.
Mar. Cat.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni