cerca

«Chicago» sbarca nei teatri

Il progetto si annuncia molto ambizioso e sembra, già adesso, non temere alcun confronto con la pellicola statunitense.
Il regista Massimo Piparo, infatti, ha recentemente acquistato i diritti della mastodontica produzione americana e si prepara a trasformare il musical statunitense in un prodotto prettamente italiano che esordirà, probabilmente a Milano, nel prossimo autunno. Nel Chicago realizzato in Italia, reciteranno almeno trenta attori. Sul palcoscenico ci sarà un'orchestra che suonerà dal vivo con sedici elementi ed un complesso jazz. Per la selezione degli attori le audizioni si svolgeranno a Milano, al teatro Nazionale. Data prevista la metà di aprile. Negli ambienti vicini al regista ci si dichiara convinti che i provini non dureranno più di un mese, perché la scelta di Piparo è orientata verso interpreti di alto spessore professionale. I primi ruoli ad essere definiti saranno quelli dei tre protagonisti. Primo tra tutti si dovrà scegliere l'attore italiano destinato a dare il volto all'avvocato Billy Flinn, personaggio portato al successo dalla simpatia e dalla bravura di Richard Gere.
Altri ruoli di importanza determinante sono quelli di Roxie interpretata nel film da Renèe Zellweger e di Velma (Catherine Zeta Jones).
Mar. Cat.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni