cerca

LOS ANGELES — Guerra o non guerra la cerimonia degli Oscar si svolgerà regolarmente domenica al Kodak ...

La notizia è stata ufficializzata dall'Academy dopo che nei giorni scorsi si era parlato di un possibile slittamento. Ma, come ha annuciato l'organizzatore dell'evento Gil Cates, la serata sarà più sobria rispetto agli scorsi anni. La scelta di eliminare la passerella è stata dettata dal fatto che alcue celebrità hanno detto che si sarebbero sentite a disagio a posare davanti ai fotografi nel momento di una possibile guerra con l'Iraq. Proprio per questo molti degli attori arriveranno nel teatro da un'entrata secondaria. Non è ancora chiaro quali e quanti divi saranno presenti, alcuni di loro potrebbero dare forfait nel caso l'azione militare in Iraq vada avanti. Anche se, per la cerimonia di domenica, sono previste circa 350 persone. Secondo Itv News, Daniel Day-Lewis (nella foto), che concorre nella categoria per migliore attore protagonista con «Gangs of New York», avrebbe detto che «sarebbe veramente osceno se noi facessimo la passerella sorridendo mentre ci sono persone che stanno morendo». Nicole Kidman, nominata nella categoria di migliore attrice protagonista per «The hours» ha spiegato di essere confusa rispetto alla sua presenza agli Oscar in caso di guerra. «Da una parte - ha detto - ti dicono che devi andare avanti e di non fermarti ma dall'altra ti senti molto strana ad esibirti in un momento come questo».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni