cerca

DRAMMA IN ABRUZZO SULLA A14

Uccide la figlia lanciandola dal viadotto. Trattative infinite, poi si butta. La compagna morta giù dal balcone

Dramma in Abruzzo, lancia la figlia dal viadotto della A14 e minaccia di buttarsi

Un uomo ha lanciato dal ponte del viadotto dell'autostrada A14 la figlia della compagna e, dopo ore di trattative appeso al guardrail, si è gettato a sua volta. La bambina di circa 12 anni è morta sul colpo. Un dramma infinito quello che si è consumato dal primo pomeriggio a Francavilla al Mare (Chieti) sul tratto autostradale che passa per contrada Vallemerlo. Anche la madre della piccola, questa mattina, è morta dopo essere precipitata dal quarto piano della sua casa. Eventi che per gli inquirenti non possono non essere collegati.

Il nome dell'uomo è Fausto Filippone, 49 anni, dirigente della Brioni. Appeso sul viadotto, prima di lanciarsi, ha continuato a urlare "Scusa, scusa..." rivolgendosi al corpo immobile della piccola, 20 metri più in basso.

Sul posto erano accorsi anche i parenti dell'uomo per tentare di convincerlo a desistere dall'idea di buttarsi. A quanto si apprende, la bambina sarebbe stata lanciata da un'altezza di almeno 20 metri. L'episodio sarebbe legato al ricovero e la successivo decesso di una donna questa mattina nell'ospedale di Chieti dopo una caduta dal quarto piano della propria casa. Secondo gli investigatori sarebbe la compagna dell'uomo che minaccia di buttarsi e che ha lanciato la bambina nel vuoto. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda