cerca

passata la paura

Bomba a Fano, cessato l'allarme

L'ordigno è stato portato in mare dove verrà fatto brillare

Bomba a Fano, cessato l'allarme

Questa mattina all'alba l'ordigno rinvenuto ieri in un cantiere dell'Aser, in viale Ruggeri, a Fano (Pesaro) è stato portato in mare con successo, grazie ad un'operazione congiunta dell'Esercito e della Marina Militare. La città di Fano e il territorio, spiega il sindaco di Fano Massimo Seri su Facebook, "sono quindi fuori pericolo e in sicurezza". Per questo motivo, il primo cittadino ha deciso di revocare parzialmente l'ordinanza con cui aveva disposto la chiusura di uffici e negozi e ha ordinato la riapertura degli uffici pubblici e degli esercizi privati, in modo da limitare al massimo i disagi per i cittadini e le imprese. "Per motivi gestionali e logistici", però, rimangono chiuse le scuole di ogni ordine e grado. Revocata anche l'evacuazione di tutta la popolazione, circa 23mila persone che hanno passato la scorsa notte dormendo in luoghi di fortuna. Anche la ferrovia è stata riaperta. La Marina Militare provvederà a delimitare la zona di mare interdetta alla navigazione marittima ed aerea, nella quale è stata inabissata la bomba. Non è ancora stato deciso quando verrà fatta brillare.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda