cerca

8 marzo di passione

Festa della donna con sciopero generale: a rischio bus, metro, treni e aerei

Dai trasporti alla sanità altra giornata di disagi per i cittadini. L'Atac: a Roma linee a rischio

Festa della donna con sciopero generale: a rischio bus, metro, treni e aerei

Otto marzo a rischio paralisi. Domani giornata difficile per chi vuole spostarsi e non solo. È stato indetto infatti uno sciopero generale che interesserà tutti i settori. Lo stop generale di domani, che coincide con la festa della donna, bloccherà per 24 ore molti comparti sia nel pubblico che nel privato.

Sciopero generale
Coinvolti sanità e trasporti (locale, ferroviario e aereo) con grossi disagi per chi dovrà viaggiare. Il blocco dall'attività lavorativa è stato promosso in tutto il mondo dal "Movimento internazionale delle donne" per sollevare l'attenzione contro la violenza sulle donne.

Domani a Roma "trasporto pubblico a rischio per lo sciopero generale di 24 ore indetto dal sindacato Usb a livello nazionale", fa sapere l'Atac, l'azienda capitolina che gestisce il trasporto pubblico nella Capitale. A Roma - si spiega - l'agitazione interesserà la rete Atac, quindi bus, tram, metropolitane, ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini-Centocelle e Roma-Lido, e le linee periferiche gestite dalla Roma Tpl. Il servizio sarà comunque assicurato durante le due fasce di garanzia: fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20. Nella notte tra il 7 e l'8 marzo non garantito il servizio delle linee notturne e della linea 913.

Voli a rischio
In seguito agli scioperi proclamati per domani giovedì 8 marzo, "potrebbero verificarsi alcune modifiche dell'operativo dei voli Alitalia", si legge sul sito della compagnia, che inoltre "si è vista costretta a cancellare alcuni voli, sia nazionali che internazionali, previsti per la giornata dell'8 marzo". Per quanto riguarda i dipedenti della compagnia aerea, lo sciopero è stato proclamato solo da Cub trasporti e Confael Assovolo, non da altre sigle sindacali. Ciò che ha spinto Alitalia a cancellare alcuni voli non sono queste agitazioni, ma lo sciopero Enav dei controllori. Alitalia ha quindi attivato un piano straordinario "per limitare i disagi dei passeggeri, riprenotando sui primi voli disponibili il maggior numero possibile di viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni. Il 75% riuscirà a partire nella stessa giornata", si legge ancora sul sito. La compagnia invita quindi tutti i viaggiatori a verificare lo stato del proprio volo prima di recarsi in aeroporto.

Giovedì previsto anche lo stop dal lavoro delle società appaltatrici del settore ferroviario (Dussmann Service, Cooperativa Morelli, Profer, Cooperativa L'Operosa, Domino Multiservice Manutencoop, Coopservice, Cfp, Socofat, Angel Service, Cnpc, Manitalidea, Cns, Confederazione Cooperative Italiane, Legacoop Servizi).

Anche i dipendenti di Poste Italiane aderenti ai Cobas si asterranno dalle prestazioni di lavoro straordinarie e aggiuntive mentre il sindacato autonomo Snater ha indetto uno sciopero dei dipendenti del call center 119.

Gli altri scioperi
Il 13 marzo sarà invece la volta degli avvocati: l'Unione delle Camere Penali italiane protesta contro la mancata riforma dell'ordinamento giudiziario.

Giovedì 22 problemi per chi deve muoversi a Roma visto che incroceranno le braccia i lavoratori Atac (dalle ore 08.30 alle ore 17 e dalle ore 20.00 a fine turno). Il giorno dopo, venerdì 23, sarà la volta del personale docente della scuola e Personale del Comparto del Servizio Sanitario Nazionale. Si chiude con il 24 marzo quando si fermeranno i piloti e gli assistenti di volo di Blue Panorama. A proclamare lo stop dal lavoro Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-Ta, Anpac, Anpav.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda