valanghe e incidenti

Tragedie in montagna: snowborder muore in Piemonte. Scialpinista grave in Val d'Aosta

Domenica nera sulle montagne piemontesi e valdostane. L’incidente più grave si è verificato a San Domenico Varzo, in provincia di Verbania, dove uno snowboarder ha perso la vita precipitando da un salto di roccia durante una discesa in fuoripista. L’eliambulanza del 118 di base a Borgo Sesia ha recuperato la salma consegnandola alle autorità. Grave anche uno scialpinista torinese di 36 anni, travolto da una valanga nel comprensorio di Pian Benot, a Usseglio, in provincia di Torino. L’uomo, estratto dalla neve dagli operatori del Soccorso alpino, è stato trasportato all’ospedale Cto di Torino, dove è ricoverato in gravi condizioni.

La valanga ha investito anche uno snowborder, che non ha riportato alcuna conseguenza. Infine, a Gressonay, in Valle d’Aosta, sotto il Col Ranzola, una valanga ha sepolto quasi del tutto uno sciatore. Per sua fortuna alcune persone che si trovavano in zona hanno lanciato l’allarme, con le guide alpine che sono riuscite ad estrarre l’uomo, 32 anni, residente in Valle d’Aosta. Il ferito è stato quindi trasportato al pronto soccorso. Le sue condizioni non sarebbero gravi.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.