cerca

Caos maltempo

La neve a Roma manda in tilt l'Italia: ritardi di ore per l'Alta Velocità, Intercity cancellati

La neve a Roma manda in tilt l'Italia:  ritardi di ore per l'Alta Velocità, Intercity cancellati

Italia paralizzata dalla neve e dal maltempo. Nel nodo di Roma e sulle linee da e per la capitale, "la circolazione ferroviaria risulta ancora rallentata, a causa degli effetti prodotti dalle precipitazioni nevose della mattinata". Ad aggiornare sulla situazione è il Gruppo FS Italiane, che riepiloga "il dettaglio dei provvedimenti adottati in seguito all'attivazione del piano di emergenza neve e gelo e la situazione della circolazione".

ALTA VELOCITA': la circolazione è rallentata, con ritardi medi di 150 minuti in entrambe le direzioni. I treni alta velocità da e per Napoli fermano nella stazione di Roma Tiburtina e non a Roma Termini.

INTERCITY: disposte cancellazioni dei collegamenti da e per Roma.

ROMA-FIUMICINO AEROPORTO: i collegamenti no stop Leonardo Express procedono con una corsa ogni 30 minuti, i treni della FL1 circolano con una frequenza di un treno ogni ora

FL2 ROMA-SULMONA: collegamenti attivi da/per Roma Tiburtina, con ritardi medi di 60 minuti. Cancellati i servizi da/per Roma Termini.

FL3 ROMA-VITERBO: circolazione sospesa tra Viterbo e Cesano e tra Orte e Viterbo. Traffico rallentato tra Roma e Cesano, con ritardi fino a 60 minuti. FL4 ROMA-CASTELLI: tutti i treni partono e arrivano a Ciampino, con ritardi fino a 30 minuti.

FL5 ROMA-CIVITAVECCHIA: circolazione rallentata per un guasto alla linea di alimentazione elettrica tra Palidoro e Ladispoli, ritardi medi di 60 minuti.

FL6 ROMA-CASSINO: circolazione fortemente rallentata, con ritardi fino a 120 minuti. Cancellati i servizi da/per Frosinone e Colleferro.

FL7 ROMA-FORMIA: circolazione fortemente rallentata, con ritardi fino a 180 minuti.

FL8 ROMA-NETTUNO: i servizi da/per Nettuno vengono attestati a Campoleone. Circolazione rallentata con ritardi fino a 30 minuti.

"I clienti di Trenitalia - sottolinea il Gruppo Fs - che nel corso della mattina hanno rinunciato al loro viaggio sui treni della lunga percorrenza, coinvolti nei rallentamenti causati dal Maltempo, hanno ricevuto e hanno diritto al rimborso integrale del biglietto. A chi ha comunque viaggiato ed e' giunto a destinazione con un ritardo superiore alle tre ore, Trenitalia riconoscerà il rimborso integrale del biglietto, anziché l'indennità del 50% prevista dalle normative europee". Il Gruppo Fs Italiane invita i viaggiatori ad informarsi sulla situazione traffico ferroviario prima di mettersi in viaggio, anche attraverso i canali di informazione FSnews.it e, su Twitter, l'account @FSnews_it.

La situazione su strade e ferrovie Annunciata da giorni, l'ondata di gelo portata dal vento siberiano Burian sta sferzando l'Italia da nord a sud e a farne le spese e' stato soprattuttoil sistema dei trasporti. Auto, mezzi pesanti, aerei e treni hanno dovuto fare i conti con l'emergenza scattata domenica pomeriggio e che dalla notte ha visto anche Roma pagare un forte prezzo alla nevicata, con ritardi fino a 5 ore nei collegamenti ferroviari. La Protezione civile si e' subito attivata: già alle 8 era riunito il Comitato operativo, convocato dal capo Dipartimento, Angelo Borrelli, per fare il punto sull'emergenza Maltempo in Italia e, ovviamente, sulla nevicata che ha coinvolto Roma. E' stato richiesto il supporto della Difesa, e cosi' spalaneve dell'Esercito e dell'Aeronautica si sono messi al lavoro nella capitale e in altre zone del Lazio. L'Aeronautica sta operando anche con elicotteri che sorvolano zone collinari e montane laziali per individuare eventuali casolari, e persone, rimasti isolati. Dalla Polizia di Stato e' partito un tweet: "In caso di nevicate evitate spostamenti se non strettamente necessari. Tutti i nostri reparti sono al lavoro per garantire la #sicurezza". Innumerevoli gli interventi dei vigili del fuoco, nella sola Roma e provincia da ieri sera a lle 14 di oggi gia' oltre 200 interventi e ce ne sono altri 200 in coda. 

Il bollettino Maltempo coinvolge pressoche' tutte le regioni, anche se in alcune zone le nevicate sono state piu' intense che in altre. Sono scattati i divieti a scacchiera alla circolazione dei mezzi pesanti, a seconda della situazione neve gli agenti della Polstrada impegnati sulle arterie autostradali dispongono i fermi nelle aree di parcheggio. Diverse Prefetture hanno gia' da ieri emesso ordinanze di blocco dei mezzi pesanti superiori alle 7,5 tonnellate. Sono in corso senza sosta le attivita' di Anas per garantire la transitabilita' sulla rete stradale di competenza, durante la prevista ondata di freddo e Maltempo segnalata dal Dipartimento della Protezione Civile, che sta interessando la penisola con precipitazioni di carattere nevoso, anche a quote di pianura. Mezzi spargisale e sgombraneve sono in azione, soprattutto in Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana e Valle d'Aosta. 

La circolazione e' in generale regolare sulle strade statali e sulle autostrade in gestione Anas. Sono possibili rallentamenti per la presenza dei mezzi operativi in azione, soprattutto sui tratti montani e di valico. In Piemonte permane la chiusura del Tunnel di Tenda sulla strada statale 20 "del Colle di Tenda e di Valle Roja", a Limone Piemonte, a causa di forti nevicate e tormente in corso e per pericolo valanghe sul versante francese. IL traffico e' deviato lungo IL percorso alternativo su Autostrada A6 'Torino Savona' e A10 'Savona Ventimiglia. Sempre in Piemonte, per nevicate in atto, chiusa anche la strada statale 21 'Della Maddalena' tra Argentera e IL confine di Stato. Nel Lazio mezzi spazzaneve in azione ma non si registrano particolari criticita' lungo ILGrande Raccordo Anulare, lungo l'Autostrada A91 'Roma Aeroporto di Fiumicino' e lungo la strada statale 675 'Umbro Laziale a Orte. Anas ricorda inoltre l'obbligo di catene a bordo (o montate dove necessario) o di pneumatici invernali, in vigore sulle strade statali maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio. Sul sito www.stradeanas.it alla pagina "Piani e interventi" e' possibile conoscere tutti i tratti lungo i quali e' in vigore l'obbligo di dotazioni invernali e le principali aree di sosta in caso blocco della circolazione per i mezzi pesanti. 

Il rischio maggiore e' rappresentato dal ghiaccio, a causa delle temperature che dovrebbero subire una ulteriore discesa nelle prossime ore e specie nella notte. Moltissime le scuole chiuse e anche domani per diverse di esse si annuncia IL blocco delle attivita' didattiche. Sul fronte della circolazione ferroviaria, da segnalare i forti rallentamenti nel nodo di Roma e sulle linee che fanno riferimento alla capitale. L'Alta velocita' ha registrato ritardi medi fino a 150 minuti in entrambe le direzioni. I treni alta velocita' da e per Napoli fermano nella stazione di Roma Tiburtina e non a Roma Termini. Sono state disposte cancellazioni dei collegamenti Intercity da e per Roma. Forti i ritardi nei collegamenti tra la capitale e le localita' della regione. Invece sul resto della rete nazionale IL traffico ferroviario non ha finora registrato particolari criticita', anche se l'attenzione rimane alta a causa delle temperature particolarmente rigide. E a proposito di ritardi, Trenitalia ha deciso di rimborsare interamente IL biglietto a quanti nel corso della mattina hanno rinunciato al loro viaggio sui treni della lunga percorrenza, coinvolti nei rallentamenti causati dal Maltempo, e lo stesso sara' per chi ha comunque viaggiato ed e' giunto a destinazione con un ritardo superiore alle tre ore, anziche' riconoscere l'indennita' del 50% prevista dalle normative europee. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda