cerca

panico al telefono

Macerata, le telefonate al 112 durante gli spari

Due chiamate ai carabinieri mentre Luca Traini colpiva in strada

Macerata, le telefonate al 112 durante gli spari

Ecco due delle decine di telefonate arrivate al 112 la mattina di sabato 3 febbraio, mentre Luca Traini seminava il panico per le strade di Macerata sparando circa 30 proiettili in dieci punti diversi della città [ASCOLTA AUDIO 1 - AUDIO 2] I suoi bersagli erano uomini di colore e locali dove avverrebbe lo spaccio di droga. In sei (cinque uomini e una donna) sono rimasti feriti. Ora il 28enne di Tolentino con simpatie di estrema destra, è in carcere con l'accusa di strage aggravata dall'odio razziale.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari