cerca

Scena muta davanti al gip

Delitto di Pamela Mastropietro, Oseghale resta in carcere: convalidato il fermo

Delitto di Pamela Mastropietro, Oseghale resta in carcere: convalidato il fermo

Foto di Valeria Di Corrado

Nel giorno del folle raid contro gli stranieri a Macerata è stato convalidato il fermo di Innocent Oseghale. L'uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere, mentre il gip Giovanni Manzoni ha disposto la misura cautelare in carcere. Il nigeriano di 29 anni accusato dell'omicidio della 18enne Pamela Mastropietro, trovata uccisa e smembrata mercoledi' 31 gennaio a Pollenza. Nell'interrogatorio di questa mattina il nigeriano ha fatto scena muta davanti ai magistrati. E' accusato di omicidio volontario, occultamento e vilipendio di cadavere.

Il 29enne, spacciatore di droga, era già da due giorni detenuto nel penitenziario di Montacuto, ad Ancona. La 18enne Pamela Mastropietro era fuggita dalla comunità' Pars di Corridonia (Macerata) lunedì 29 gennaio. Martedì mattina a Macerata ha incontrato il nigeriano Oseghale, con il quale è stata vista in una farmacia di via Spalato. Poi con lui si è recata nell'appartamento della stessa via dove il nigeriano risiedeva. Il suo corpo smembrato è stato ritrovato mercoledì mattina, nascosto in due valigie, in località Casette Verdini di Pollenza, vicino a Macerata.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari