La moglie del boss Salvino Madonia

Capo clan donna arrestata a Palermo: "Stava riorganizzando Cosa Nostra"

Mafia, il capo del clan era una donna

Maria Angela Di Trapani

L'indagine coordinata dalla Procura distrettuale di Palermo che ha portato ai 25 provvedimenti restrittivi in corso di esecuzione questa mattina nel capoluogo siciliano ha permesso agli inquirenti di "cristallizzare" la storica riconducibilità del mandamento di Resuttana alla famiglia Madonia, evidenziando anche il ruolo ricoperto da Maria Angela Di Trapani, moglie dello storico boss di Resuttana, Salvino Madonia. Dall'inchiesta è inoltre emerso come Cosa nostra, per quanto depotenziata dai risultati investigativi e giudiziari, dimostri ancora la sua capacità di avvalersi della forza di intimidazione e del vincolo associativo per costringere i commercianti ad accettare l'imposizione del pizzo.