cerca

SCHIAFFO ALLE LISTE D'ATTESA

Merate, lavora anche di sabato in ospedale: primario sospeso. La rabbia dei medici

Società scientifiche e associazioni dei ginecologi protestano. Provvedimento disciplinare congelato

Merate, lavora anche di sabato in ospedale: primario sospeso. La rabbia dei medici

Lavorava anche di sabato: sospeso il primario di ginecologia. Alla faccia delle liste d’attesa. Il provvedimento disciplinare ha interessato  il dottor Gregorio Del Boca, 61 anni, primario di Ginecologia del San Leopoldo Mandic di Merate sospeso per due mesi dal servizio per aver operato alcune pazienti quando le camere operatorie del nosocomio brianzolo dovrebbero essere utilizzate solo per interventi urgenti. Piccoli interventi, quelli che di solito finiscono sempre in fondo alle liste d’attesa ma che sono comunque necessari, e che non avrebbero intralciato l’attività di primo soccorso, come ha spiegato il primario.

Immediata la reazione delle Società scientifiche SIGO (Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia), AOGOI (Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani) e AGUI (Associazione Ginecologi Universitari Italiani) che non condividono il provvedimento disciplinare - della sospensione per due mesi - che la ASST di Lecco ha adottato nei confronti del Direttore dell’UOC di Ostetricia e Ginecologia del Presidio Ospedaliero di Merate (LC), dottor Gregorio del Boca. E così il provvedimento è disciplinare è stato sospeso.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • 21:09, 29 Novembre 2017

    .....e un premio a quelli che timbrano il cartellino e se ne vanno per gli affari loro !

    Rispondi

    Report

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello