cerca

SANITOPOLI ABRUZZESE

Del Turco dopo l'assoluzione: l'incubo è finito ma chi ha sbagliato ora paghi

Del Turco dopo l'assoluzione:  l'incubo è finito ma chi ha sbagliato ora paghi

«Ora il mio incubo è davvero finito». Raggiunto dal Tempo l’ex governatore della Regione Abruzzo ci risponde raggiante dopo l’assoluzione nel processo sulla «Sanitopoli» abruzzese. Non è sorpreso della caduta dell’infamante accusa di associazione a delinquere: se l’aspettava perché sapeva di essere innocente. Ma questi dieci anni di gogna, giudiziaria e mediatica, questi dieci anni di sofferenza, per lui e per la sua famiglia, non possono fargli dimenticare soprattutto una cosa, e cioè che gli inquirenti
lo arrestarono sulla base di quelle che l’allora procuratore Trifuoggi definì «prove schiaccianti», in realtà inesistenti. E ciò non può che indurre Del Turco ad affermare in modo chiaro e sicuro che chi sbagliò e «oggi deve pagare per il suo errore».

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...". L'intervista a Immobile

Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie
Sos coccodrillo, da un anno gira con uno pneumatico al collo

Opinioni