cerca

GLI INTERROGATORI

Studentesse stuprate a Firenze, un carabiniere ammette: rapporto consenziente

Roma Non si fermano all'alt e sparano ai carabinieri Caccia a una Mercedes

"L'americana era consenziente". Ha ammesso un rapporto sessuale, uno dei due carabinieri indagati per lo stupro delle due studentesse Usa a Firenze. La gazzella dei due militari sarebbe stata inquadrata da due telecamere di sorveglianza vicino al palazzo dove vivevano le due ragazze, all’arrivo e poi mentre lasciava la zona, 23 minuti dopo.

Così il carabiniere avrebbe raccontato agli inquirenti la sua versione dei fatti. Una delle due studentesse l'avrebbe invitato a casa. "Siamo stati insieme", avrebbe detto confermando di aver avuto un rapporto sessuale. Accompagnato dal suo legale, il militare avrebbe spiegato al magistrato che non si è trattato di violenza sessuale. Resta da chiarire la posizione dell'altro carabiniere. I due, intanto, sono stati sospesi dal servizio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie