cerca

IL CAMIONISTA ANCORA IN CARCERE

Fidanzati travolti in Val Susa, il motociclista si sveglia dal coma e chiede della ragazza. Non sa che è morta

Fidanzati travolti in Val Susa, il motociclista si sveglia dal coma e chiede della ragazza. Non sa che è morta

E' sveglio e cosciente dopo un mese di coma Matteo Penna, il motociclista 29enne travolto il 9 luglio scorso a Condove, nel Torinese in Val Susa, da un furgone assieme alla fidanzata Elisa Ferrero, di 27 anni, morta sull'asfalto. Oggi è stata sciolta la prognosi: 120 giorni, salvo complicazioni. Il ragazzo, spiegano i medici della Rianimazione dell'Ospedale Cto di Torino diretta dal dottore Maurizio Berardino, "si è risvegliato dal coma e adesso è cosciente e sveglio dal punto di vista medico dopo più di un mese di sonno profondo". Matteo ha chiesto della fidanzata Elisa, ma non sa ancora che è morta

Penna resterà in Rianimazione fino a Ferragosto, per poi essere trasferito nel reparto Unità spinale del Cto. La guarigione, spiegano i sanitari, "sarà lenta, ma rispetto qualche tempo fa ha il giovane ha fatto passi da gigante, oltre le aspettative". L'uomo che li ha investiti è in carcere con l'accusa di omicidio volontario.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni