cerca

NORD SOTTO LA PIOGGIA

Nubifragi e fulmini, il maltempo fa quattro morti
Tra le vittime una ragazza romana

Nubifragi e fulmini, il maltempo fa quattro mortiTra le vittime una ragazza romana

Dopo la frana di ieri a Cortina d'Ampezzo, dove una donna è morta in auto, trascinata nell'alveo di un torrente, oggi sono almeno quattro le vittime di piogge e nubifragi al Nord. Un uomo è stato ucciso da un fulmine sulla Marmolada, un altro schiacciato da un albero nella struttura di una sagra sul Piave. Una ragazza romana di 24 anni ha perso la vita lungo un sentiero in Lombardia. C'è stata tanta paura - e almeno una vittima - nella Malga Chiampis, in Friuli, al raduno delle Famiglie Arcobaleno.

CAMPING FAMIGLIA ARCOBALENO, UNA VITTIMA Un temporale di forte intensità si è abbattuto sulla zona di Malga Chiampis, a Tramonti di Sopra, in provincia di Pordenone, in Friuli Venezia Giulia. Era in corso il raduno delle Famiglie Arcobaleno, appuntamento hippie dove non si usano soldi e cellulari. Un albero è caduto su una tenda provocando un morto, un 41enne di origine belga. Nel campeggio c'erano circa 3mila persone, arrivate da tutta Europa e pronte a festeggiare la luna piena di domani. In un primo momento, l'elicottero dei soccorritori non è riuscito a individuare la tenda della vittima, e ha dovuto sospendere le operazioni per rifornimento.

FULMINE UCCIDE UOMO SULLA MARMOLADA A seguito di un fulmine si registra una vittima presso Pian Dei Fiacconi, sulla Marmolada, in territorio trentino. La vittima è stata colpita dalla scarica mentre percorreva la ferrata sulla cresta ovest. Una seconda persona, una donna, è rimasta ferita dal fulmine. L'intervento di recupero, particolarmente complesso a causa del maltempo, è stato effettuato dall'elicottero con cinque verricellate.

LUTTO ALLA SAGRA NEL BELLUNESE Una persona è morta sotto un capannone a Marziai di Lentiai, sul fiume Piave in provincia di Belluno, per la caduta di un albero su una struttura di una sagra. L'uomo si trovava a tavola con altre persone alla sagra del Pojat.

 

ESCURSIONISTA ROMANA SCIVOLA E MUORE Margherita Nardone, 24 anni, studentessa universitaria di Roma, ha perso la vita nel primo pomeriggio di oggi, lungo il sentiero tra il rifugio Maria e Franco e il Lissone in Lombardia. 

Era con il fidanzato e stavano attraversando la zona del Passo Ignaga, ma è scivolata sul sentiero bagnato, precipitando per diversi metri. Era in corso un forte temporale. L'elicottero, in una prima fase, non è riuscito ad avvicinarsi. Un'altra persona che si trovava dietro di loro ha assistito all'incidente e ha subito allertato il 112. Quando le condizioni meteorologiche sono migliorate, l'elisoccorso ha raggiunto il luogo dell'incidente. Il corpo della ragazza è stato recuperato e portato a valle.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni