cerca

IL CAOS NELLA NOTTE DELLA FINALE DI CHAMPIONS

Torino, infarto nella calca di piazza San Carlo. I medici: nessuna speranza per Erika

Torino, infarto nella calca di piazza San Carlo. I medici: nessuna speranza per Erika

Dopo i tantissimi feriti la notte di follia di piazza San Carlo è destinata a far contare anche i morti. Non ci sono speranze per Erika Pioletti, la 38enne di Domodossola ricoverata all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino per un infarto da schiacciamento riportato nelcaos che di Torino nella notte del 3 giugno, al termine della finale di Champions tra Juventuse e Real Madrid trasmessa sul maxischermo. Fonti sanitarie riportano che "gli esami effettuati hanno accertato un gravissimo danno cerebrale a prognosi pessima. Pertanto purtroppo ci si aspetta il decesso della paziente in un brevissimo periodo temporale, al momento non quantificabile".

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, questa mattina alle 8.30 è tornata a far visita alla donna ricoverata per le lesioni riportate in piazza San Carlo. Durante la visita, la sindaca si è intrattenuta con i familiari della donna e con i sanitari come fa ogni giorno da quando è stata ricoverata il 3 giugno scorso.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni