cerca

SGONFIATI I TEOREMI DEI PM ANTIMAFIA

Mancata cattura di Provenzano: anche la Cassazione assolve Mori

Mancata cattura di Provenzano: anche la Cassazione assolve Mori

Generale Mori

Assolto. Ancora una volta. L'innocenza di Mario Mori ha avuto, infine, anche il sigillo della Cassazione. Ieri, infatti, la sesta sezione penale della Suprema Corte ha dichiarato inammissibile, respingendolo, il ricorso presentato dalla procura generale di Palermo, rappresentata dal procuratore Roberto Scarpinato e dal sostituto Luigi Patronaggio, confermando la sentenza d'appello che aveva mandato assolti l'ex Generale del Ros e il colonnello Mauro Obinu, imputati con l'accusa di aver favorito la latitanza del boss Bernardo Provenzano. Cade così, definitivamente, uno degli architrave della cosiddetta "trattativa" Stato-mafia, sulla quale si sta celebrando il processo nell'aula bunker dell'Ucciardone di Palermo. La tesi dei pm che hanno voluto alla sbarra Mori e Obinu si reggeva, infatti, sull'assunto che il favoreggiamento di Zu Binnu da parte del Reparto operativo speciale dei Carabinieri fosse stato messo in atto in nome del "patto" fra pezzi delle istituzioni e Cosa nostra al fine di far cessare le stragi di mafia.

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello