cerca

INTERROGATO DAI PM DI ROMA

Caso Consip, vicecomandante del Noe indagato per depistaggio

Caso Consip, vicecomandante del Noe indagato per depistaggio

La Procura di Roma ha iscritto sul registro degli indagati per depistaggio (reato introdotto nell'estate di un anno fa con 8 anni di reclusione previsti come pena massima) il colonnello Alessandro Sessa, vicecomandante del Noe nell'ambito dell'inchiesta sul caso Consip.

Sessa, convocato dal pm Mario Palazzi e dal procuratore aggiunto Paolo Ielo per essere interrogato oggi pomeriggio, era gia' stato sentito a piazzale Clodio circa un mese fa come persona informata sui fatti in merito all'operato di Giampaolo Scafarto, il capitano del nucleo al quale sono addebitati due episodi di falso nell'informativa consegnata ai pm romani, e alla fuga di notizie che ha riguardato l'indagine e chiama in causa l'attuale ministro dello Sport Luca Lotti, il comandante generale dell'Arma Tullio Del Sette e quello della Toscana, Emanuele Saltalamacchia. I pm capitolini ritengono che Sessa abbia riferito il falso su una circostanza allo scopo di ostacolare o sviare l'inchiesta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista
Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Opinioni