cerca

IMMIGRATI E TERRORISMO

Sospetti jihadisti in viaggio dalla Tunisia a Marsala, blitz della Finanza: 15 fermi

Sospetti jihadisti in viaggio dalla Tunisia a Marsala, blitz della Finanza: 15 fermi

Quindici persone fermate dalla Procura e accusate di associazione a delinquere transnazionale finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e contrabbando di tabacchi. Secondo l'inchiesta condotta dal Nucleo di Polizia Tributaria della Finanza, coordinata dal procuratore di Palermo Francesco Lo Voi e dai pm Gery Ferrara e Claudia Ferrari, un'organizzazione avrebbe trasportato dalla Tunisia alle coste marsalesi, attraverso gommoni veloci, anche ricercati dalle autorità di polizia tunisine per sospetti di collegamenti con organizzazioni terroristiche di matrice jihadista.

La banda aveva programmato (ma non ancora attuato) l'approdo sulle coste trapanesi, tra gli altri, di soggetti pericolosi ancora non identificati, uno dei quali (intercettato) temeva oltre che di essere arrestato dalla polizia tunisina anche di essere respinto per terrorismo dalla polizia italiana, una volta arrivato nel nostro Paese. La Finanza ha sequestrato anche dieci auto e due imbarcazioni utilizzate per i traffici illeciti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni