cerca

INAUGURAZIONE DA BRIVIDO

Black-out a Gardaland, bloccati a testa in giù sulle montagne russe

Black-out a Gardaland, bloccati a testa in giù sulle montagne russe

Bloccati a testa in giù sulle montagne russe a Gardaland. Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per salvare una famiglia isareliana rimasta sospesa sull'attrazione più gettonata "Sequoia adventure" dopo un black-out nel parco divertimenti a Castelnuovo del Garda. Il vagoncino, nel giorno dell'apertura ufficiale della stagione, ad un'altezza di circa 27 metri si sarebbe fermato improvvisamente lasciando gli ospiti a testa in giù. L'intervento dei pompieri è durato circa mezz'ora per mettere in salvo i quattro turisti, che non hanno riportato, per fortuna, conseguenze.

La famiglia, composta da padre, madre e due figli adolescenti (maschio e femmina) sono stati messi in salvo dai tecnici del parco che, dotati di imbragatura e addestrati per i soccorsi ad alta quota. I quattro sono stati portati a terra con una scala d'emergenza, nessuna conseguenza ma solo tanta paura. Sul sito ufficiale di Gardaland, si legge che "a causa di improvvisi problemi tecnici, Shaman sarà disponibile senza la realtà virtuale". La montagna russa sarà comunque funzionante. Non appena la realtà virtuale sarà disponibile, vi informeremo attraverso i consueti canali di comunicazione www.gardaland.it e la nostra pagina Facebook". 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni