cerca

CACCIA ALL'UOMO A BUDRIO

Reagisce alla rapina, barista ucciso a colpi di pistola

Reagisce al rapinatore, barista ucciso a colpi di pistola

Ha cercato di impedire al rapinatore di portare via l'incasso della serata del bar del padre, a Riccardina di Budrio, nel Bolognese. Il malvivente, però, ha estratto la pistola e ha sparato per poi fuggire a piedi. Nella zona è immediatamente scattata la caccia all'uomo da parte di tutte le forze dell'ordine. Il rapinatore aveva il volto coperto, era vestito con una tuta mimetica o indumenti simili, ed era armato di fucile e pistola.

La vittima, Davide Fabbri, 45 anni, ha provato a difendersi ed è riuscito a sfilare il fucile al killer, quando sono partiti diversi colpi, probabilmente dalla pistola. Anche due clienti sono rimasti leggermente feriti, non è chiaro se colpiti da proiettili di rimbalzo o perché coinvolti nella colluttazione. La scena si è svolta nel retrobottega, mentre nel locale c'era la moglie della vittima; anche contro di lei l'uomo ha puntato il fucile, prima di fuggire a piedi. Sul posto è andato anche il Pm di turno, Marco Forte, e sono in corso le ricerche.

Ucciso davanti alla moglie e ai clienti 
C'erano due clienti e la moglie da Davide Fabbri, 52 anni, titolare del bar di Riccardina di Budrio, nel Bolognese, ieri sera quando un rapinatore è entrato e gli ha sparato. Il malvivente - che secondo i testimoni aveva un forte accento straniero - ha chiesto al barista 52enne di dargli dei soldi e lo ha minacciato con un fucile da caccia. La vittima ha cercato di togliergli l'arma dalle mani. Nella colluttazione è partito un colpo e i pallini hanno ferito in modo lieve uno degli avventori del locale. Quando il ladro si è accorto che Davide Fabbri era quasi riuscito a avere la meglio, ha estratto una pistola e gli ha sparato in pieno petto uccidendolo sul colpo. L'omicidio è stato ripreso dalle telecamere a circuito chiuso del locale, ma le immagini, da quanto si è saputo, non sarebbero abbastanza nitide da permettere di indentificarlo con certezza. Nel locale, però, i carabinieri hanno trovato tracce di sangue e impronte digitali che potrebbero aiutare a identificare l'aggressore. Spetterà agli uomini del Ris, già al lavoro nel bar, fare i rilievi e analizzare le prove. Il rapinatore, che i testimoni hanno descritto come di mezza età, alto circa un metro e 80, dopo aver sparato è fuggito. I militari dell'Arma non escludono, però, che ad attenderlo fuori dal bar ci fosse un complice o che l'uomo potesse contare su una moto o una bicicletta per fuggire.

Salvini: la difesa è sempre legittima
"Un barista di Riccardina di Budrio (Bologna) è stato ucciso a colpi di fucile da un rapinatore, entrato nel suo negozio stanotte. Una preghiera per Davide, che non si è potuto difendere. La difesa è sempre legittima. #25aprileverona". Così su Facebook il segretario della Lega Matteo Salvini. 

Meloni: serve una legge
"Rabbia e dolore per la morte di Davide Fabbri, il barista di Budrio ammazzato da un criminale in un tentativo di rapina. Alle anime belle della sinistra che si scandalizzano quando i cittadini si difendono da soli, la storia di Davide racconta il destino tragico al quale spesso va incontro chi non riesce a difendersi. Nel nome di Davide e di tutte le altre vittime di questi reati, Fratelli d'Italia continuerà a battersi in ogni sede per chiedere più sicurezza e una legge che sancisca un principio sacrosanto: la difesa è sempre legittima". È quanto scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

Il sindaco di Budrio, Giulio Pierini, su Facebook ha definito il fatto "di efferatezza e gravità inaudite per Budrio e per qualsiasi altro territorio" e ha espresso solidarietà alla famiglia della vittima. 

"Vogliamo vivere senza paura e liberi da ogni tipo di violenza - ha aggiunto - e mi batterò perché questo venga garantito alle nostre attività commerciali, economiche e a tutti i cittadini. Budrio vuole essere una comunità sicura per tutti quelli che la abitano: il mio impegno in questa direzione è massimo". Il primo cittadino ha anche annunciato una manifestazione con amministratori e sindaci della Città metropolitana di Bologna, prevista per oggi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni