cerca

CENERE SULLE PISTE

Etna in eruzione, riaperto l'aeroporto di Catania ma con voli limitati

Etna in eruzione, aeroporto di Catania chiuso. Voli dirottati su Comiso

La variazione della direzione del vento ha consentito all'Unità di Crisi dell'aeroporto Fontanarossa di decidere la riapertura dell'aeroporto di Catania, chiuso a causa dell'eruzione dell'Etna. Rimangono comunque delle limitazioni all'operatività dello scalo che potranno comportare alcuni disagi e ritardi nei voli: solo 5 i movimenti degli aeromobili in arrivo. Mentre i decolli sono regolari. Regolarmente operativo lo scalo di Comiso, nel ragusano.

«I passeggeri in arrivo e in partenza dallo scalo di Catania potranno ricevere informazioni dalle compagnie aeree e tramite i canali di comunicazione dell'Aeroporto di Catania - si legge in una nota dell'aeroporto - L'orario dei voli su Catania è fruibile in tempo reale sul sito www.aeroporto.catania.it, sull'app CTAairport (http://bit.ly/23cBnhm), su Telegram, il servizio di messaggistica istantanea su cui SAC - primo fra gli aeroporti italiani - ha attivato un canale ( aeroportocatania_bot). Aggiornamenti sull'operatività dello scalo anche sui profili Facebook e Twitter».

I disagi causati dall'Etna si sono fatti sentire non solo all'aeroporto ma anche in città: piove cenere lavica su Catania i paesi etnei e anche sul mar Ionio, creando difficoltà per tutti. Dai rilievi dell'Ingv emerge che è aumentata di portata la nube di materiale piroclastico emesso dalla bocca apertasi sul nuovo cratere di Sud-Est del vulcano attivo più alto d'Europa, dalla quale esce una altissima colonna che provoca la cosiddetta pioggia di cenere che sospinta dal vento,in direzione Sud-Est, cade nelle zone alte dell'Etna a chicchi grossi, mentre si disperde in maniera molto sottile più a valle. L'aumento dell'attività esplosiva stromboliana si rileva anche dalla maggiore ampiezza, registrata dall'Ingv di Catania, tremore dei canali magmatici interni dell'Etna. Anche la colata lavica si sposta: il fronte più avanzato si è mosso, anche se non di molto, restando, tra l'altro, confinato nella parete della desertica Valle del Bove.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni