cerca

CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA

Le aziende possono vietare alle proprie dipendenti di indossare il velo islamico

Le aziende possono vietare il velo islamico al lavoro

Le imprese private possono vietare ai propri dipendenti di indossare il velo islamico o altri indumenti che siano "visibili segni religiosi". Lo ha stabilito la Corte di giustizia europea che era chiamata a decidere su due ricorsi provenienti dal Belgio e dalla Francia mossi da donne musulmane licenziate perché si sono rifiutate di lavorare senza il velo. 

L'organo di giustizia ha così stabilito che non costituisce una discriminazione diretta la norma interna di un'impresa che vieta di indossare in modo visibile qualsiasi segno politico, filosofico o religioso. La Corte - nella sentenza - rileva però che il divieto "può invece costituire una discriminazione indiretta qualora venga dimostrato che l'obbligo apparentemente neutro da essa previsto comporta, di fatto, un particolare svantaggio per le persone che aderiscono ad una determinata religione o ideologia. Tuttavia, tale discriminazione indiretta può essere oggettivamente giustificata da una finalità legittima, come il perseguimento, da parte del datore di lavoro, di una politica di neutralità politica, filosofica e religiosa nei rapporti con i clienti, purché i mezzi impiegati per il conseguimento di tale finalità siano appropriati e necessari".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni