cerca

LA DIFFUSIONE DEI VIDEO HOT

Suicidio Tiziana Cantone, chiesto il giudizio immediato per il fidanzato

Contestati i reati di calunnia e falsa denuncia per lo smarrimento del cellulare della ragazza. La 31enne si era tolta la vita a settembre dopo la pubblicazione sul web dei suoi filmati hot

Tiziana Cantone suicida per i video hard, Facebook dice no alla rimozione delle immagini

Tiziana Cantone

La procura di Napoli ha chiesto il giudizio immediato per Sergio Di Paolo, fidanzato di Tiziana Cantone, la 31enne morta suicida a Mugnano, nel Napoletano, dopo la diffusione in rete di sei video hard che aveva girato con il fidanzato. Le ipotesi sostenute dai pm sono di calunnia e falsa denuncia, proprio in concorso con la vittima.

L'indagine si riferisce in particolare alle accuse nei confronti di cinque persone che erano state ingiustamente accusate da Tiziana, su input del fidanzato, e che furono indagate per violazione della privacy dalla procura di Napoli e le cui posizioni vanno verso l'archiviazione. I due fidanzati, secondo i pm, presentarono anche una denuncia di smarrimento dell'iPhone di Tiziana solo con lo scopo di impedire che si accertasse che l'invio dei video in chat fossero stati fatti con lo stesso telefono cellulare.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni