cerca

LE INDAGINI SUL SUICIDIO

Caso Tiziana Cantone verso l'archiviazione: "Video hard diffusi in rete da lei e dal fidanzato"

Tiziana Cantone suicida per i video hard, Facebook dice no alla rimozione delle immagini

Tiziana Cantone

I video hard finiti online sarebbero stati pubblicati dalla stessa Tiziana Cantone insieme con il fidanzato Sergio Di Palo. È questa la convinzione dei pm che indagano sul suicidio della giovane 29enne napoletana e sulla quale poggia la richiesta di archiviazione del procedimento contro i quattro ragazzi che, secondo la vittima, sarebbero colpevoli di aver messo online quei video.

Il pm Alessandro Milita scrive che "Tiziana risulta, per confessione stragiudiziale resa alla madre, responsabile della originaria diffusione dei video su WhatsApp, avendo coperto il principale sospetto e probabile responsabile: il fidanzato Sergio Di Palo, mai querelato, ma vi è l'elevata probabilità che lo stesso, visto il comportamento della Cantone di evitare di includerlo fra i detentori del filmato, avesse agito d'intenzione". Il gip Tommaso Perrella sta valutando la richiesta. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • Roberto

    Stasi

    09:09, 19 Luglio 2017

    Tecnologia diabolica.

    Tra i sospetti dell'omicidio andrebbe messo anche lo smartphone il quale è uno strumento potenzialmente diabolico che tramite l'obbligatorio click singolo causa costanti errori di condivisione. Lo smartphone, secondo me, è stato intenzionalmente programmato per commettere errori, per elevare lo stress, per ottenere totale controllo sugli utenti e dunque per causare liti o guerre.

    Rispondi

    Report

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni